Quanto costa una casa a Venezia

Ebbene si bellezze, la rubrica dedicata alle realtà immobiliari europee approda per la prima volta in Italia, e quale città potevo prendere in esame se non l’unica, iconica Venezia?

Avete letto l’ultimo articolo della rubrica dedicato a Parigi? (se volete lo trovate qui), non per altro, ma perchè la realtà immobiliare veneziana è molto simile a quella parigina: tutto dipende dai Sestieri in cui si cerca casa, un po’ come a Parigi dove tutto dipendeva dagli arrondissement in cui si trovava l’immobile.

Come sempre però andiamo per ordine, e parliamo dello stile di vita veneziano, che è ben diverso da quello di chiunque altro, vediamo perchè!

Stile di vita veneziano

Vivere a Venezia significa soprattutto due cose: camminare sempre ed essere circondati da turisti.

Quindi goodbye automobile e comodità, benvenuti minimarket cari come il fuoco e (spesso) lontani da casa. Per accedere ad un supermercato bisogna per forza recarsi sulla terra ferma, mentre per spostarsi all’interno della città ci si muove a piedi o con l’aiuto dei vaporetti.

L‘acqua alta è un altro elemento che si aggiunge alla lista delle scomodità (all’interno di un annuncio immobiliare viene sempre segnalato se l’immobile è a rischio acqua alta o no) e che non può far altro che provocare ulteriore disagio.

Però vivere a Venezia significa anche passeggiare tra i vicoli più incredibili d’Italia, essere circondati da gondole, canali, cicchetterie e strutture in stile veneziano ovunque. Si può godere degli scorci tipici e unici, di Venezia all’alba e al tramonto, con il sole o la pioggia e talvolta anche sotto la neve. Chissà se gli occhi riescono ad abituarsi a tanta bellezza, o se Venezia riesce a sedurre anche l’occhio più allenato.

Insomma, come dico sempre, vivere a Venezia è uno stile di vita, adatto, purtroppo, sempre a meno persone, non tanto per i limiti che impone, quanto per l’esosità degli affitti/acquisti…ora ne parliamo.

Gli appartamenti sono solitamente di medie dimensioni e, ovviamente, il prezzo risente tanto della posizione e della vista che godono. Inoltre c’è un altro fattore da considerare: le abitazioni veneziane sono molto antiche, spesso caratterizzate da mezzi piani, soffitti più bassi e pavimenti non lineari. Essere antiche significa avere una classe energetica non particolarmente prestante (come vedrete negli appartamenti in vendita che vi ho segnalato) e qualora ci fosse stato un investimento di ristrutturazione volto anche a migliorare la classe energetica dell’immobile, beh il prezzo lieviterebbe ulteriormente.

Se parliamo di posizione, parliamo dei Sestrieri, sono sei e la loro nascita risale direttamente alle origini di Venezia stessa:

  • Castello, in origine si sviluppava intorno a una fortezza che oggi non esiste più. E’ il sestriere più grande di Venezia. Si sviluppa a Est della città.
  • Cannaregio, sviluppato su una zona paludosa, dove crescevano canneti. E’ il sestriere più a nord e più popolato, si sviluppa a nord del Canal Grande.
  • San Marco, quartiere più storico di Venezia, nonchè il più turistico, porta il nome del Santo patrono della città.
  • San Polo, situato al centro di Venezia, si sviluppa intorno al ponte di Rialto, ed è il sestriere più piccolo.
  • Santa Croce, è l’unico sestriere in cui possono circolare le auto, si sviluppa a sud del Canal Grande.
  • Dorsoduro, il suo nome si dica sia stato ispirato dalle dune di sabbia che caratterizzano l’area.

Fatte le dovute presentazioni, è tempo di andare dritti al sodo partendo dagli affitti: vi mostrerò 4 appartamenti situati in 4 sestrieri diversi della Laguna, gli annunci li ho presi dal sito “Mio Affitto” che tratta solo affitti a scopo residenziale. I sestrieri che analizzerò sono: Santa Croce, Castello, San Marco e Cannaregio.

Quanto costa affittare un appartamento a Venezia?

Quanto costa una casa a Venezia

Santa Croce: trilocale di 75mq con doppia esposizione arredato a nuovo sito al quarto e ultimo piano in uno stabile con ascensore che arriva al terzo piano, con zona giorno, una camera matrimoniale, 1 bagno e un piccolo studio.  Richiesta: €1.200 al mese + 70€ al mese di spese condominiali

Quanto costa una casa a Venezia

Castello: quadrilocale arredato di 103mq sito al secondo piano in condominio di tre piani senza ascensore, con ingresso indipendente composto da soggiorno, cucina abitabile, due camere da letto e un bagno finestrato. L’appartamento è munito di riscaldamento autonomo e aria condizionata. Richiesta: €1300 + spese condominiali (non specificate)

Quanto costa una casa a Venezia

San Marco: Bilocale arredato di 60mq in mansarda di stabile quattrocentesco di 4 piani (senza ascensore) composto da zona giorno, camera e bagno. Le travi a vista sono originali del 1400. Richesta: €1000+ 10€ al mese di spese condominiali

Quanto costa una casa a Venezia

Cannaregio: ampio appartamento di 131mq sito al terzo piano di cinque in stabile signorile con portineria e ascensore composto da ingresso, soggiorno, cucina con terrazza, sala pranzo, tre camere da letto, lavanderia, due bagni finestrati e soffitta. Richiesta: €1250 (non indicate le spese condominiali)

Quanto costa una casa a Venezia?

Passando invece ai prezzi di vendita degli immobili, osserviamo sempre i 4 sestrieri di prima, prendendo però gli annunci dal sito immobiliare.it.

Quanto costa una casa a Venezia

Santa Croce: trilocale di 55mq al secondo piano di un piccolo condominio di sole 3 unità abitative con salotto, cucina abitabile, camera matrimoniale, bagno e spaziosa cantina. Richiesta: €280.000. Classe energetica: assente.

Quanto costa una casa a Venezia

Castello: appartamento completamente da ristrutturare (tant’è che non hanno inserito foto degli interni) di 95mq sito al piano terreno e primo piano di uno stabile che affaccia su Rio della pietà con ingresso indipendente e possibilità di posto barca. Al piano terra ci sono due camere che danno sul canale e un bagno e al primo piano altri due vani e cucina. Richiesta: €310.000. Classe energetica: G

Quanto costa una casa a Venezia

San Marco: quadrilocale all’ultimo piano in condominio con ascensore recentemente ristrutturato con ingresso in grande soggiorno, cucina abitabile, disimpegno con armadi, bagno finestrato e camera. Parte della proprietà è anche il sottotetto in cui si possono realizzare ancora una camera e un bagno. Richiesta: €1.000.000. Classe energetica: D

Quanto costa una casa a Venezia

Cannaregio: monolocale di 60mq recentemente ristrutturato e arredato sito al sesto ed ultimo piano di stabile con ascensore, così suddiviso: ingresso indipendente, ampia zona giorno con angolo cottura e bagno al piano, mentre su soppalco mansardato troviamo una camera da letto e un bagno. Richiesta: €320.000. Classe energetica: G

Quindi, ora che vi siete fatti un’idea sui prezzi di Venezia, cosa fareste? Vivreste in una città così vincolante ma allo stesso tempo impareggiabile come lei?

Personalmente, penso che sarebbe un onore vivere in un luogo del genere, e se mai nella vita mi capitasse l’occasione di trasferirmi a Venezia, non mi tirerei indietro, perchè ho il sospetto che sia una di quelle città in grado di cambiare l’anima e, chissà, forse anche il destino di una persona, voi cosa ne pensate?

Continua a leggere gli altri articoli della rubrica

Qui invece ho raccolto gli articoli dedicati al Piemonte

2021-10-23T12:55:09+02:00Ottobre 23rd, 2021|quanto costa una casa in europa?|

Scritto da:

Sono Federica, perennemente in viaggio con la testa o con i piedi, scrivo per ispirare viaggiatori come me, alla continua ricerca della bellezza in Italia ed Europa, utilizzando sopratutto i treni come mezzo di trasporto principale.
Torna in cima